Zuccheri e fruttosio nel succo 100% frutta: facciamo chiarezza

Zuccheri e fruttosio nel succo 100% frutta: facciamo chiarezza

La frutta contiene al suo interno zuccheri naturali, tra cui il fruttosio. Il contenuto di fruttosio di una porzione di frutta, in media circa 6 grammi (pur se molto variabile a seconda del tipo di frutta) e quello di una porzione di succo di frutta 100% sono circa equivalenti. Un bicchiere di succo 100% arancia da 200 ml contiene, infatti, 6 grammi di fruttosio, una quantità che è ben al di sotto dei livelli considerati non favorevoli alla buona salute. 

I succhi di frutta 100%, per legge, non contengono zucchero “aggiunto”, ma hanno un contenuto di fruttosio correlato a quello del frutto da cui derivano. Il loro consumo va naturalmente inserito nel contesto di un’alimentazione corretta e bilanciata. 

Tra i frutti con minore quantità di fruttosio ci sono gli agrumi (0.5 -2 gr ogni 100 gr) e l’ananas (2 gr ogni 100 gr), mentre 100 gr di mele o pere ne contengono più di 6 grammi. Le stesse dosi le ritroviamo nei rispettivi succhi 100%. Tenendo conto anche della frazione proveniente dal saccarosio (disaccaride costituito dai due monosaccaridi glucosio e fruttosio), il quantitativo di fruttosio nei succhi 100% frutta è compreso tra 1 e 6 grammi per gli agrumi e tra 11 e 15 grammi per i succhi di ananas, mela e pera.  

Inoltre, anche in base ai dati dell’indagine INRAN-SCAI del 2005, l’assunzione di fruttosio attraverso i succhi di frutta appare limitata e paragonabile o inferiore a quella relativa al consumo di frutta. Infatti, analizzando il consumo del succo di frutta in 46 paesi, 1.5 sono i grammi di fruttosio che in media risultano essere assunti al giorno attraverso i succhi di frutta, meno dello 0.5% delle calorie di una dieta di 2.000 Kcal totali. Per gli adolescenti italiani, i dati raccolti con l’Helena Study indicano una quantità giornaliera media di consumo di succhi di frutta di circa 133 ml, pari ad un apporto energetico di circa 70 kcal ovvero al 3% dell’apporto calorico totale.

L’introduzione di frutta in quantità raccomandata e quella di succo 100% frutta in dosi moderate e non associata al consumo sistematico di altre bevande zuccherate, comportano assunzioni di fruttosio in quantità lontane da quelle a cui si attribuiscono effetti non favorevoli per la salute. Il fruttosio, infatti, non sembra essere la causa dell’aumento del peso se non assunto in alte dosi, e non è responsabile dell’incremento della pressione arteriosa sistolica o diastolica. Piccole quantità di fruttosio (meno di 10 grammi all’interno di un pasto), inoltre, riducono la glicemia post-prandiale.   


IN CONCLUSIONE:

• La quantità di fruttosio presente nel succo 100% frutta è simile a quella contenuta nel frutto da cui proviene

• Sulla base dei consumi in Italia, la quantità di fruttosio assunta con la frutta è superiore a quella assunta con i succhi 100% frutta 

• Gli effetti negativi per la salute del fruttosio si evidenziano solo quando esso è assunto a dosi elevate, molto superiori a quelle derivate da un corretto consumo di frutta e un moderato consumo di succhi di frutta 100% sulla salute. Deve essere assunto, naturalmente, in quantità moderate e nel contesto di una dieta sana ed equilibrata.  

Bibliografia

Tappy L et al. (2015)

Metabolic effects of fructose and the worldwide increase in obesity. Physiol Rev (2010) 90: 23–46

Clemens R. et al.

Squeezing fact from fiction about 100% fruit juice. Adv Nutr 6: 236S –243S

LARNS (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti [Nutrient Reference Intake Levels])

Singh GM et al. (2015)

Global burden of diseases nutrition and chronic diseases expert group. Global, regional and national consumption of sugar-sweetened beverages, fruit juices and milk: a systematic assessment of beverage intake in 187 countries

Tappy L et al. (2010)

Metabolic effects of fructose and the worldwide increase in obesity. Physiol Rev 90: 23–46

Madlala H et al.

Uric acid and transforming growth factor in fructose-induced production of reactive oxygen species in skeletal muscle. Nutr Rev (2016) 74:259-66

Wang DA (2014)

Effect of fructose on postprandial triglycerides: A systematic review and meta-analysis of controlled feeding trials. Atherosclerosis 232: 125-133

Sievenpiper JL et al. (2012)

Effect of fructose on body weight in controlled feeding trials: a systematic review and meta-analysis. Ann Intern Med 156:291-304

Courtney Moore M et al. (2001)

Acute Fructose administration improves oral glucose tolerance in adults with type 2 diabetes. Diabetes Care 24:1882–1887

Ha V et al. (2012)

Effect of fructose on blood pressure a systematic review and meta-analysis of controlled feeding trials. Hypertension 59: 787-795

Leclercq C (2009)

The Italian National Food Consumption Survey INRAN-SCAI 2005-06: main results in terms of food consumption. Publ Health Nutr 12: 2504-2532