IL SUCCO DI FRUTTA NELLE FASI DELLA VITA - IN GRAVIDANZA

  • Un modo semplice e conveniente per assumere nutrienti importanti durante la gravidanza
  • Un bicchiere di 150 ml di succo di arancia contiene il 68% dei Valori Nutritivi di Riferimento (VNR) di vitamina C e il 16% dei VNR di folati
  • La vitamina C migliora l’assorbimento del ferro non eme, aiutando a mantenere livelli di ferro normali
  • Il succo 100% frutta contribuisce a una normale idratazione
  • In alcuni paesi un bicchiere di succo 100% contribuisce a raggiungere i livelli consigliati di frutta e verdura

ESIGENZE NUTRIZIONALI E SFIDE

Durante la gravidanza è più importante che mai seguire una dieta ricca di nutrienti, dal momento che aumenta il bisogno di molte vitamine, sali minerali e acidi grassi. 

Possibili problemi sono:

Nausea - Nei primi tre mesi, le donne possono manifestare nausea e vomito, riducendo la possibilità di mangiare regolarmente e di seguire una dieta bilanciata.

Livelli di folati - La maggior parte delle donne non assume integratori di acido folico prima della gravidanza, raccomandati per abbassare il rischio di difetti del tubo neurale (1). Un’indagine inglese ha scoperto che il 75% delle donne in età fertile aveva un basso livello di folati (2).

Livelli di ferro - L’aumento del volume del sangue in gravidanza, combinato all’aumento del bisogno di ferro, può portare a livelli di ferro bassi, causa di stanchezza e affaticamento. Uno studio (3) ha evidenziato che solo il 20-35% delle donne europee in età fertile aveva riserve di ferro sufficienti per completare una gravidanza senza bisogno di integrazioni.

Idratazione - L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare raccomanda alle donne in stato di gravidanza di bere 300 ml di liquidi in più al giorno, mentre le donne in periodo di allattamento dovrebbero berne 700 ml in più (4). La nausea può portare a ridurre l’assunzione di liquidi, causando scarsa idratazione e stipsi.

Acidi grassi omega-3 – Sono importanti per lo sviluppo del cervello e degli occhi del feto (5), tuttavia molte persone non mangiano abbastanza pesce grasso, la principale fonte. 

SUCCO 100% FRUTTA: BENEFICI DURANTE LA GRAVIDANZA

Il “puro” succo 100% deriva interamente dal frutto spremuto. Questo significa che la composizione nutrizionale riflette quella del frutto di origine. I valori nutrizionali sono simili sia che il succo derivi “da concentrato” sia “non da concentrato”. La normativa europea proibisce l’aggiunta di zuccheri al succo 100% frutta a prescindere dal metodo di produzione (6). La composizione nutrizionale del succo 100% arancia per 100 ml è indicata di seguito. Un bicchiere di 150 ml contiene 60 kcal, 13,6 g di zuccheri presenti in natura e 55 mg di vitamina C. I valori in blu rappresentano la dichiarazione ufficiale “fonte di” che può essere inserita sulla confezione. 

Fruitjuicematters

Le indicazioni sulla salute autorizzate dalla UE5 riconoscono che il succo 100% frutta contiene nutrienti che hanno un ruolo conclamato nel supportare uno stato di salute normale:

• La vitamina C contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e supporta la normale funzione del sistema immunitario

• La vitamina C contribuisce alla normale formazione di collagene per denti e gengive sane. Durante la gravidanza il rischio di malattie gengivali e carie dentali è più elevato

• I folati contribuiscono alla crescita del tessuto materno durante la gravidanza e alla riduzione della stanchezza e della sensazione di affaticamento. Bere succo di frutta non sostituisce la necessità di integratori multivitaminici. I folati nel succo di arancia sono altamente biodisponibili (7)

• Il potassio contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e aiuta a mantenere una normale funzione muscolare e una regolare pressione del sangue

Le preoccupazioni relative ai succhi di frutta 100% e al loro contenuto naturale di zucchero non sono supportate da prove di studi controllati randomizzati. Questi hanno dimostrato che:

• Il succo 100% arancia ha un indice glicemico (IG) simile al frutto intero (50 contro 43) ed entrambi sono classificati come IG basso (8). Inoltre, una metanalisi di studi controllati randomizzati ha scoperto che il succo 100% frutta non aveva un impatto significativo sul controllo del glucosio, sulla sensibilità all'insulina o sul rischio di diabete di tipo 2.9 Non esistono inoltre prove che bere succo frutta 100% influenzi il rischio di diabete gestazionale

• Il succo 100% arancia ha molti più effetti positivi sulla massa grassa e sul controllo glicemico rispetto a una bevanda analcolica zuccherata (10)

• Il succo 100% arancia non ha alcun impatto sul peso o sul grasso corporeo quando consumato giornalmente (11) Non esistono prove che bere un bicchiere di succo di frutta in maniera regolare porti a un eccessivo aumento di peso durante la gravidanza

INCLUDERE IL SUCCO DI FRUTTA NELLA DIETA

Nel rispetto delle linee guida del proprio paese, una porzione di succo 100% frutta può essere di 150-235 ml al giorno e serve a raggiungere il fabbisogno ufficiale di frutta e verdura. Visto che la vitamina C migliora la biodisponibilità del ferro non eme (proveniente per esempio dagli alimenti fortificati, dagli integratori e dalla verdura a foglie verdi) è meglio consumare il succo di frutta durante un pasto. Il ruolo della vitamina C come agente che aumenta l’assorbimento del ferro non eme è così importante che gruppi di esperti hanno considerato il suo impatto nello sviluppare i Valori Dietetici di Riferimento (12,13).

Il succo di frutta è composto al 90% di acqua e può contribuire al bisogno di liquidi, contribuendo ad una normale idratazione. Prove empiriche mostrano che il succo di frutta può aiutare contro la stipsi e la nausea mattutina. 


Disclaimer: Every effort has been made to ensure that the information contained in this document is reliable and has been verified. The information is intended for non- commercial communication to health care professionals only. The information given in this dossier does not constitute dietary advice. 


  1. http://www.eurocat-network.eu/preventionandriskfactors/folicacid
  2. Bates B et al. (2015) NDNS Supplementary report: blood folate results for the UK as a whole, Scotland, Northern Ireland (years 1 to 4 combined) and Wales (years 2 to 5 combined). London.
  3. Milman N et al. (2017) Iron status in pregnant women and women of reproductive age in Europe. Am J Clin Nutr 106: 1655S-1662S.
  4. https://efsa.onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.2903/j.efsa.2010.1459
  5. EU register of authorised health claims http://ec.europa.eu/food/safety/labelling_ nutrition/claims/register/public/?event=register.home&CFID=289871&CFTOKEN= 412e98b139a96490-3D871B69-99EF-047F-75B17F49E11D55B4.
  6. European Parliament and of the Council (2012) Fruit juice directive. http://eur-lex. europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2012:115:0001:0011:EN:PDF
  7. Franke AA et al. (2005) Bioavailability and antioxidant effects of orange juice components in humans. J Agric Food Chem 53: 5170-5178.
  8. Atkinson RD et al. (2008) International Tables of Glycemic Index and Glycemic Load Values. Diabetes Care 31: 2281-2283.
  9. Murphy MM et al. (2017) 100 % Fruit juice and measures of glucose control and insulin sensitivity: a systematic review and meta-analysis of randomised controlled trials. J Nutr Sci 6: e59 (15 pages).
  10. Büsing F et al. (2018) High intake of orange juice and cola differently affects metabolic risk in healthy subjects. Clin Nutr in press.
  11. Ribeiro C et al. (2017) Orange juice allied to a reduced-calorie diet results in weight loss and ameliorates obesity-related biomarkers: a randomized controlled trial. Nutr 38: 13-19.
  12. World Health Organization (2001). Iron Deficiency Anaemia Assessment, Prevention, and Control. A guide for programme managers. WHO/NHD.
  13. EFSA (2015) Scientific Opinion on Dietary Reference Values for iron. EFSA J 13:4254, 115 pp.