Facciamo chiarezza...

Succhi di frutta, 100% frutta, nettari… Il mercato presenta una ricca offerta di prodotti che hanno la frutta come ingrediente. Sia i succhi di frutta che i nettari di frutta sono disciplinati da una Diretti-va Europea (2001/112 CE del 20 dicembre 2001) aggiornata da ultimo nel 2012 (2012/12 UE del 19 aprile 2012). Vediamo, dunque, qual è l’identità dei prodotti più diffusi: 

Il succo 100% frutta:

Un succo di arancia, ananas o pompelmo altro non è che un prodotto ottenuto interamente dalla frutta spremuta. Come il frutto intero, è costituito principalmente da acqua, vitamine (come la vitamina C), sali minerali e fitonutrienti che derivano dal frutto intero spremuto e da una piccola percentuale di zuccheri naturali. La normativa europea non consente l’aggiunta di conservanti, zuccheri ed aromi al succo 100% di frutta 1.

Il succo 100% frutta può essere da concentrato o non da concentrato.

Il nettare di frutta

Il nettare è prodotto a partire dal succo di frutta o dalla purea di frutta o da entrambi, a cui si aggiunge acqua ed eventualmente zucchero o edulcoranti. È consentita anche l’aggiunta di un numero molto limitato di additivi, che svolgono essenzialmente una funzione antiossidante o acidificante, mentre è vietato l’utilizzo di conservanti, coloranti nonché aromi. La norma europea prevede che i nettari ottenuti esclusivamente dalla purea di frutta possano essere definiti come “succo e polpa di…”.

Di solito, per il nettare si scelgono tipi di frutta con molta polpa, come pera, pesca o albicocca. Secondo la normativa europea, la quantità minima di frutta contenuta nel nettare deve mantenersi tra il 25 e il 50%, in base alla varietà. Benché la direttiva consenta l’aggiunta di zuccheri ai nettari fino a un massimo del 20% del peso totale del prodotto finito, la quantità media effettiva di zuccheri aggiunti per i prodotti fabbricati in Italia si colloca in un range tra l’8 e il 10% in relazione al tipo di frutta di partenza.  

Le bevande a base di frutta

I prodotti che non rientrano nella classificazione “succo 100% frutta” o “nettari di frutta” si iscrivono alla categoria delle bevande a base frutta. Come per tutti i succhi di frutta, la storia del succo 100% frutta inizia nel frutteto.

Il succo 100% frutta: 

  • - Ha come unico ingrediente la frutta spremuta e per legge non può contenere zuccheri aggiunti 
  • - È costituito da acqua, vitamine, sali minerali e fitonutrienti e da una piccola percentuale di zuccheri naturali 
  • - È un modo pratico per contribuire all’apporto di frutta quotidiano e integrare preziosi nutrienti nella nostra alimentazione 
  • - È buono per il nostro organismo 
  • - È bevuto da chi ha una maggior propensione ad assumere frutta e verdura 
  • - Ha un IG (indice glicemico) generalmente basso, simile a quello del frutto da cui proviene 

Bibliografia:

1 Official Journal of the European Union. Direttiva 2012/12/UE del Parlamento e del Consiglio Europeo: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:02012L0012-20120427&qid=1529503577627&from=IT

https://fruitjuicematters.it/files/attachments/.450/Nutrient_analysis_of_fruit_and_vegetables_Summary_Report.pdf

3-https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:02012L0012-20120427&qid=1529503577627&from=IT

4 Gibson, S. Fruit juice consumption in the National Diet and Nutrition Survey (NDNS 2008-2010): associations with diet quality and indices of obesity and health. Proceedings of the Nutrition Society 2012, 71, pp. E23 

5 Gibson, S. Fruit juice consumption in the National Diet and Nutrition Survey (NDNS 2008-2010): associations with diet quality and indices of obesity and health. Proceedings of the Nutrition Society 2012, 71, pp. E232.

6 Foster-Powell, K., Holt, S. & Brand-Miller, J. (2002) International table of glycaemic index and glycemic load values: 2002. he Ameri- can Journal of Clinical Nutrition 76, pp. 5-56)